< Blog

BEST PRACTICE PER UNA CORRETTA STRATEGIA MDM

FacebookTwitterLinkedInEmail this pageWhatsapp


Cosa decreta il successo di una strategia legata al mobile enterprise?

La sfida di oggi per le aziende prevede una maggiore integrazione tra le strutture informatiche esistenti e i dispositivi in ambito mobile. In particolare, l’attenzione alle policy di sicurezza e la gestione dei dispositivi personali rappresentano un aspetto sempre più importante in ambito aziendale.

L’MDM, Mobile Device Management deve fornire la soluzione a un problema che da qualche anno preoccupa l’area IT delle aziende: la crescita esponenziale e la varietà di dispositivi e sistemi. Questo fenomeno in crescita si ricollega a diversi aspetti riguardanti le esigenze di gestione e mobile protection, e sicurezza informatica in generale.

Quali sono gli elementi chiave per una corretta strategia di MDM?

Perché una strategia di MDM sia efficace occorre prendere in considerazione diversi aspetti. Anzitutto è fondamentale avere le idee chiare in merito a quali dispositivi usano, o si pensa utilizzeranno, i dipendenti dell’azienda. Inoltre, sarebbe importante definire anche quali sistemi operativi vengono implementati e quali app possono essere utilizzate anche da mobile.

In ambito di protezione mobile, sarebbe opportuno che le policy di sicurezza prevedano regole sulla complessità del codice di sblocco, cifratura, inizializzazione e blocco remoto (utilizzate in caso di smarrimento o furto del dispositivo per la inizializzazione da remoto e la cancellazione dei dati).

Altri elementi importantissimi sono costituiti dalla distribuzione e dagli aggiornamenti di sistema da remoto e delle app, dalle installationi silenti, dalla gestione delle whitelist/blacklist e, non da ultimo, dalla gestione OTA (Over The Air) che permette l’invio delle configurazioni direttamente sul dispositivo dell’utente, ovunque si trovi.

Le best practice di Forrester:

Volendo presentare una sorta di vademecum di quali sono le best practice per un’efficace strategia di MDM, possiamo ricordare lo studio Forrester relativo alla gestione dei dispositivi, e riassumerlo in questi punti salienti:

  • Classificare le risorse dell’azienda
  • Studiare una strategia che implichi una certa flessibilità per poter supportare la diversità dei dispositivi
  • Investire in una soluzione MDM efficace e certificata
  • Applicare una policy di codifce per il blocco schermo
  • Definire quali procedure adottare per la richiesta e la distribuzione dei dispositivi
  • Utilizzare console web-based per una gestione delle operazioni di gestione e sicurezza
  • Spiegare al personale quali sono i servizi di supporto disponibili (dipartimento IT)
  • Impostare il blocco dei dispositivi da remoto quando si raggiunge un limite massimo di tentativi di autenticazione non riusciti
  • Ridurre il tempo di conservazione dei dati sui dispositivi mobili
  • Stabilire procedure standard per bloccare da remoto i dispositivi in caso di furto o smarrimento
  • Dotarsi di un numero di telefono di emergenza da contattare in caso di furto o smarrimento del dispositivo

Chimpa MDM è una soluzione EMM (Enterprise Mobility Management) crossplatform che è in grado di gestire i dispositivi mobili secondo i criteri specificati da Forrester, aumentando la sicurezza e lasciando massima flessibilità agli amministratori IT.

Quali sono gli elementi chiave per una corretta strategia di MDM?

  1. Valutare quali sistemi operativi si possono implementare con un MDM

  2. Funzioni necessarie per i propri scopi di utilizzo

  3. Iimpostare le politiche di codice di sblocco e aggiornamenti di sistema con un MDM

FacebookTwitterLinkedInEmail this pageWhatsapp


Comments are closed.